Benvenuti nel sito Ceccarelli.it

 
    
Rigore e creatività nella strategia aziendale. Impegno e passione nel trasformarla in successo tangibile. Dal 1981
 
javascript
 

N. 356

In piedi! (ovvero: come innovare un prodotto?)


C'era una volta un leader di successo. Ogni giorno nel tragitto dalla metropolitana all'ufficio passava sotto un ponte dove dei senzatetto cercavano riparo dalla pioggia e dal freddo. Ogni tanto lui dava loro qualcosa.



Un giorno, una donna particolarmente vecchia e trasandata lo avvicino' e gli chiese un aiuto. Le diede una moneta, ma quando la guardo' negli occhi non pote' trattenersi dal dire: "E perche' non lavora sodo come me...?"



"E qual è il suo genere di lavoro?" lei gli chiese.

"Sono responsabile dello sviluppo dei prodotti per una famosa fabbrica di scope".

"Esattamente quello che mi serve", disse la strega, incrociò le dita, e... il leader sparì.



Quando rinvenne, si trovò in una grande prigione. Aveva muri di pietra, finestre sbarrate e una pesante porta di legno. C'era un grande tavolo al centro della stanza di fronte al camino. A parte quello, il posto era disordinato, pieno zeppo di materiali e strumenti di ogni tipo, al punto che c'era a malapena spazio per muoversi. Dopo un po', la porta si aprì ed entrò la vecchia strega.

"Sta lavorando per me ora," disse. "Avrà tutto ciò che chiederà per sviluppare nuovi manici di scopa, molto innovativi. Ogni mese verrò a ritirare il prodotto più nuovo. E guai a lei se non è in grado di rubare la scena nella riunione delle streghe rendendole tutte gelose".



E così fu. Una volta al mese, il leader ordinava nuovo materiale. Su questa base sviluppava nuove soluzioni di manici per scopa. Ogni volta la strega tornava e diceva: "Ha funzionato tutto bene questa volta, ma l'avverto: la prossima volta dovrà venire con qualcosa di veramente innovativo!"

Così nel tempo le scope divennero sempre più particolari e lui arrivò con stracci, depuratori e anche con un aspirapolvere volante per strega.



Un giorno, mentre la strega era fuori, una giovane donna entrò nella prigione. Sembrava minacciosa proprio come la vecchia strega, ma il leader pensò che nella sua condizione qualsiasi cambiamento sarebbe stato un miglioramento, e decise di fidarsi di lei.

"Aiutami!", le disse, e cadde in ginocchio. "Sono tenuto prigioniero dalla vecchia strega, e mi costringe a fare manici di scopa per lei. Fammi uscire di qui!"

"Ah, ora capisco dove mia zia trova sempre tutte quelle scope di fantasia!" disse la giovane donna. "Ora metto fine a tutto questo!"

"Ti ringrazio di farmi uscire!" disse l'uomo.

"Oh, oh! Nessuno ha detto di lasciarti libero. Sto solo per spazzare la tua memoria in modo da non ricordare ciò che mia zia ti aveva chiesto. La prossima settimana è la festa delle streghe, e per una volta lei non avrà una scopa di fantasia".

Lei scosse la bacchetta e lui sentì un dolore improvviso alla testa.

Scosse di nuovo - e non c'era più.

Quando il leader si rese conto di quello che lei aveva fatto, scoppiò a piangere.

"Me misero! La prossima settimana la strega sarà qui, e non ho idea di cosa dovrei fare per lei!"


 

 

Il club
dei decisori
dove i leader
d'impresa
condividono
idee e sfide

 


© 2016 Ceccarelli SpA  - L@B - Intranet - Tutor